Print Friendly, PDF & Email

Samsung Bioepis Co ha annunciato di aver siglato un nuovo accordo di commercializzazione con Biogen per due candidati biosimilari in fase di sviluppo, ranibizumab e aflibercept, in Canada, Europa, Giappone, Australia e negli Stati Uniti. Il candidato biosimilare del farmaco di riferimento ranibizumab è al momento nella fase III di trial clinici, mentre il candidato biosimilare del medicinale aflibercept, è nella fase di sviluppo preclinico.

Inoltre, l’accordo offre a Biogen l’opzione di estendere il termine per la commercializzazione in Europa dei tre biosimilari anti-TNF di Samsung Bioepis i biosimilari di etanercept, infliximab e adalimumab di altri cinque anni, prolungando l’accordo decennale siglato inizialmente. Etanercept è il farmaco più prescritto in Francia, Germania, Italia, Spagna e nel Regno Unito. Il biosimilare di Samsung Bioepis è il principale biosimilare di adalimumab in Europa.

L’accordo offre inoltre a Biogen l’opzione di ricevere diritti di commercializzare i biosimilari di etanercept, infliximab e adalimumab in Cina in cambio di royalties sulle vendite.

La collaborazione testimonia gli straordinari risultati ottenuti da Samsung Bioepis nel campo dei biosimilari e il potenziale valore che i biosimilari oftalmologici dell’azienda coreana potrebbero offrire ai pazienti e ai sistemi sanitari di tutto il mondo. Grazie a esso, Samsung Bioepis riceverà un anticipo di 100 milioni di dollari e fino a 270 milioni di dollari opzionali, in funzione degli obiettivi raggiunti, oltre a quote dei proventi delle vendite. Samsung Bioepis sarà responsabile dello sviluppo, della registrazione presso le autorità di regolamentazione e della produzione dei prodotti, mentre Biogen si occuperà della commercializzazione.

“Siamo davvero molto soddisfatti dell’impegno di Biogen nella commercializzazione in Europa dei nostri medicinali anti-TNF, che è riuscita nell’obiettivo di estendere l’accesso a medicinali di alta qualità ai pazienti di questa area. Sulla base di questa collaborazione, siamo entusiasti di estendere potenzialmente questa possibilità ai pazienti affetti da patologie oftalmologiche, che non hanno accesso a medicinali in grado di cambiare la vita”, ha commentato Christopher Hansung Ko, Presidente e Chief Executive Officer di Samsung Bioepis. “In Samsung Bioepis, continueremo a dimostrare il nostro impegno verso i biosimilari rafforzando ulteriormente la nostra pipeline ed estendendo la loro disponibilità ai pazienti e ai sistemi sanitari in tutto il mondo”.

I prodotti Samsung Bioepis sono ora disponibili in Europa, Nord America, Asia, Oceania e America Latina. La società al momento commercializza in Europa quattro biosimilari approvati, nello specifico tre anti-TNF – i biosimilari di etanercept, infliximab e adalimumab – e il biosimilare oncologico di trastuzumab. Negli Stati Uniti, la società commercializza un biosimilare approvato, il biosimilare di infliximab-abda. Il biosimilare trastuzumab-dttb ha ricevuto l’approvazione dalla FDA statunitense nel mese di gennaio 2019, mentre il biosimilare di etanercept-ykro e di adalimumab-bwwd hanno ricevuto l’approvazione FDA rispettivamente ad aprile e a luglio del 2019.

Share Button