Print Friendly, PDF & Email

La salute s’impara. Prima lo si fa, meglio è… anche entrando in ospedale.

Da questa idea sono partite l’Associazione Educazione Prevenzione e Salute di Torino, che si occupa da oltre 15 anni della diffusione di informazioni medico-scientifiche per promuovere la prevenzione nella popolazione e l’Azienda Ospedaliera Universitaria Città della Salute di Torino, creando una solida e preziosa partnership.

Circa 45.000 ragazzi hanno partecipato – presso l’Aula Magna dell’ospedale Molinette – a queste iniziative. Una partecipazione attiva, grazie ai medici specialisti che sanno creare un’atmosfera semplice ed amichevole nella quale le informazioni non assumono mai il tono di imposizioni o divieti.

E’ da segnalare come molti dei medici impegnati negli incontri arrivino direttamente dalla sala operatoria e, tra un intervento chirurgico e l’altro, sappiano infondere fiducia e speranza ai ragazzi anche attraverso l’esperienza che stanno vivendo al momento. Ne sono un esempio i professori Renato Romagnoli e Mauro Rinaldi.

SALUTE JUNIOR per le scuole medie inferiori: se è imprescindibile il detto per cui “prevenire è meglio che curare”, è altrettanto importante che le buone regole quotidiane siano percepite il più presto possibile. Gli argomenti cardine toccano problematiche come l’obesità, il fumo, l’alcol, la sedentarietà e le loro ricadute sullo stato generale di salute.

I FREE RUNNERS DELLA SALUTE per le scuole superiori: con i ragazzi delle scuole superiori si trattano argomenti tesi a stimolare la consapevolezza della preziosità della salute; non solo della propria.

Gli specialisti parlano quindi, con un lessico estremamente comprensibile, delle sfide dell’oncologia, dei trapianti e della donazione degli organi, ma anche di depressione e stress, di come tutelare l’olfatto, l’udito e il gusto e delle malattie sessualmente trasmissibili.

Portare dei ragazzini in un luogo come l’ospedale? Metterli a contatto con il luogo del dolore della malattia? I dubbi iniziali dei non addetti ai lavori sull’incontro “precoce” con un posto che nella vita si cerca di evitare il più a lungo possibile, si sono rivelati infondati ed errati.

L’AOU Città della Salute, oltre ad essere una sede prestigiosa, è il luogo adatto: entrare in ospedale insieme ai propri compagni di scuola e con la presenza di medici-amici è un forte deterrente alle paure che spesso ci perseguitano in età adulta ed un inibitore dei pregiudizi.

Salute Junior e I Free Runners della Salute devono il loro crescente ed eccezionale successo all’impegno di chi li ha creati ed alla dedizione di chi ci ha creduto, dirigenti ospedalieri e medici innanzitutto.

Share Button