Print Friendly, PDF & Email

Roche ha annunciato lo studio di Fase III IMspire150, in persone con melanoma avanzato positivo alla mutazione BRAF V600 precedentemente non trattato, ha raggiunto il suo endpoint primario di sopravvivenza libera da progressione. Lo studio ha mostrato che l’aggiunta di Tecentriq a Cotellic e Zelboraf ha contribuito a ridurre il rischio di peggioramento o morte della malattia, rispetto al placebo più Cotellic e Zelboraf.

Nello studio è stato dimostrato un miglioramento significativo e clinicamente significativo della PFS. Il profilo di sicurezza osservato in IMspire150 era coerente con i profili di sicurezza noti dei singoli medicinali. I risultati dello studio saranno presentati in una prossima riunione medica e discussi con le autorità sanitarie, tra cui la Food and Drug Administration degli Stati Uniti e la European Medicines Agency.

“Combinando un’immunoterapia antitumorale con terapie mirate, speriamo di offrire un nuovo approccio che migliori i risultati per le persone con melanoma avanzato mutante BRAF”, ha affermato Levi Garraway, Chief Medical Officer e Head of Global Product Sviluppo. “Non vediamo l’ora di discutere i risultati con le autorità sanitarie di tutto il mondo”.

Roche ha un vasto programma di sviluppo di studi clinici per Tecentriq, con oltre 50 studi in corso, tra cui numerosi studi di Fase III su tumori polmonari, renali, cutanei, mammari, del colon-retto, della prostata, dell’ovaio, della vescica, del sangue, del fegato e della testa e del collo. Gli studi stanno valutando Tecentriq da solo e in combinazione con altri medicinali.

Share Button