Print Friendly, PDF & Email

Dal 23 al 29 settembre si celebra in tutto il mondo la Biotech Week. Sette giorni di eventi, laboratori, incontri e dibattiti per raccontare le biotecnologie e le sue applicazioni a un pubblico sempre più vasto ed eterogeneo, rivelando il ruolo chiave che il biotech sempre di più sta assumendo nel migliorare la qualità della nostra vita.

Una settimana durante la quale sarà possibile intraprendere un viaggio, da nord a sud, alla scoperta del settore che – è il caso di dirlo – ha l’innovazione nel suo DNA.

“L’Italia con oltre 90 appuntamenti in programma si conferma il Paese con il maggior numero di iniziative a livello europeo” spiega Riccardo Palmisano, Presidente di Assobiotec, l’associazione nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie che fa parte di Federchimica, che promuove e coordina l’iniziativa a livello italiano fin dalla sua prima edizione. “È un segnale importante che dimostra come sia alto e in crescita l’interesse per un settore strategico e ad alto tasso di innovazione. Le biotecnologie garantiscono infatti crescita economica, proponendosi come il motore del Paese ma un motore a emissioni ridotte perché si prendono cura dell’ambiente, della salute, della sicurezza. Possono generare qualche ‘pregiudizio’ perché non di immediata comprensione, per questo è importante renderle comprensibili a tutti. Ed è questo l’obiettivo di questa manifestazione, giunta quest’anno alla sua settima edizione: raggiungere la più ampia fetta di popolazione possibile e spiegare le applicazioni delle biotecnologie in maniera chiara, con un linguaggio accessibile e portando esempi di come stiano cambiando, in meglio, il mondo che ci circonda”.

Il programma della manifestazione è, quindi, ricco ed eterogeneo ed è stato reso possibile grazie alla rinnovata e proattiva collaborazione di tante istituzioni, aziende, scuole, centri universitari e di ricerca, parchi scientifici, teatri, musei, fondazioni e associazioni che, anche quest’anno, hanno voluto aderire all’iniziativa organizzando un evento sul tema biotech.

Gli appuntamenti che si alterneranno durante la VII biotech week sono eventi pensati per platee diverse: ricercatori e addetti ai lavori ma anche istituzioni, giornalisti, pazienti, famiglie e tanti studenti, dalle scuole elementari alle università. 

Importante il sostegno che negli anni le istituzioni hanno continuato a confermare alla manifestazione: l’iniziativa ha, infatti, ottenuto nel 2015 la “Medaglia del Presidente della Repubblica” quale premio di rappresentanza e per la edizione 2019 gode del patrocinio del Senato della Repubblica.

L’evento di presentazione del capitolo italiano della Biotech Week dal titolo ‘Storie dal Futuro migliore’ nasce proprio per ‘raccontare’ le biotecnologie a un pubblico ampio ed eterogeneo, portando sul palco voci diverse che racconteranno la propria personale visione di un futuro positivo. Ma non solo, al racconto di alcuni ‘testimonial del biotech’, si affiancherà una area espositivo-laboratoriale all’interno della quale vedere, toccare con mano, fare esperienza diretta di cosa siano le biotecnologie, di quali siano i vantaggi e le opportunità in gioco, di come ci possano proiettare nel futuro.

Share Button