Print Friendly, PDF & Email

Il Consiglio di Amministrazione di Recordati S.p.A. ha approvato la relazione finanziaria al 31 marzo 2019.

I ricavi consolidati, pari a 383 milioni di euro, sono in crescita del 4,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. I ricavi internazionali crescono del 4,6%.
L’EBITDA è pari a 143,9 milioni di euro, in crescita del 7,1% rispetto al primo trimestre 2018, con un’incidenza sui ricavi del 37,6%. L’utile operativo è pari a 126 milioni di euro, in crescita del 4,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con un’incidenza sui ricavi del 32,9%.
L’utile netto, pari a 92,1 milioni di euro, è in crescita del 6,4% rispetto al primo trimestre 2018, con un’incidenza sui ricavi del 24,1%.
La posizione finanziaria netta al 31 marzo 2019 evidenzia un debito netto di 555,7 milioni di euro che si confronta con un debito netto di 588,4 milioni di euro al 31 dicembre 2018. Il patrimonio netto è pari a 1.067,3 milioni di euro.

Il Consiglio di Amministrazione della Recordati S.p.A. ha altresì approvato il piano industriale per il triennio 2019-2021. Per l’anno 2019, come già comunicato il 21 dicembre 2018, si prevede di realizzare ricavi compresi tra 1.430 milioni e 1.450 milioni di euro, un EBITDA compreso tra 520 e 530 milioni di euro, un utile operativo compreso tra 460 e 470 milioni di euro e un utile netto compreso tra 330 e 335 milioni di euro.

Per l’anno 2021, compreso l’apporto di ulteriori acquisizioni che potranno essere finalizzate nel periodo sotto analisi, si prevede di realizzare ricavi di circa 1.700 milioni di euro, un EBITDA di circa 650 milioni di euro, un utile operativo di circa 560 milioni di euro e un utile netto di circa 400 milioni di euro.

“I risultati ottenuti nel primo trimestre dell’anno evidenziano la continua crescita del Gruppo”, ha dichiarato Andrea Recordati, Amministratore Delegato. “Inoltre, nel mese di febbraio è stato siglato un accordo di licenza con Aegerion Pharmaceuticals Inc. per i diritti esclusivi per la commercializzazione in Giappone di Juxtapid, prodotto indicato per il trattamento dell’ipercolesterolemia familiare omozigote. L’accordo prevede anche il diritto di prelazione per negoziare i diritti di commercializzazione in Giappone di potenziali nuove indicazioni che potrebbero essere sviluppate da Aegerion. L’entrata di Juxtapid® nel portafoglio di prodotti per malattie rare in Giappone, grazie al suo potenziale di crescita, è molto importante per lo sviluppo della nostra filiale recentemente costituita in questo paese”, ha continuato Andrea Recordati. “Infine, il Consiglio di Amministrazione ha esaminato e approvato il piano per il prossimo triennio nel quale si evidenzia l’impegno del Gruppo a proseguire nella strategia di crescita seguita con successo negli ultimi anni. Alla crescita e lo sviluppo delle nostre attività attuali si prevede di affiancare una intensa ma disciplinata attività di acquisizioni mirate con l’obiettivo di accelerare la crescita del Gruppo e aggiungere valore sostenibile per gli azionisti. Nel periodo si prevede una crescita media annua del 7.9% dei ricavi, una crescita media annua del 9,2% del EBITDA, dell’8,2% dell’utile operativo e dell’8,6% del utile netto.”

Share Button