Prosegue il CROSSTHINK-LAB di Takeda Italia

Print Friendly, PDF & Email

Prosegue il percorso di Takeda Italia verso il futuro della salute, con il Takeda CrossThink Lab. L’iniziativa, che ha coinvolto importanti agenzie di comunicazione e start-up innovative nel settore del marketing e della comunicazione digitale, ha l’obiettivo di stimolare la genesi di idee e progettualità innovative attraverso lo strumento della co-creazione. Il progetto testimonia l’impegno dell’azienda nella ricerca di soluzioni innovative finalizzate al miglioramento della qualità di vita del paziente, e di nuovi servizi destinati agli operatori sanitari in una logica di offerta “beyond the pill”.
Takeda CrossThink Lab, partito ad agosto 2017, ha visto la partecipazione di circa 50 aziende e la presentazione di oltre 200 proposte. A seguito di un’accurata selezione, le 27 aziende ‘scelte’ hanno avuto modo di presentare i propri progetti durante la seconda fase dell’iniziativa: una giornata all’insegna dell’innovazione, che si è svolta l’8 novembre presso la sede di Takeda Italia. Durante l’evento – articolato in una Plenary Session dedicata alle “lecture” e in una sessione dedicata ai workshop, oltre che ad alcuni spazi espositivi in cui era possibile sperimentare le tecnologie – si è parlato di Intelligenza Artificiale, Robotica, Brain Control Interface, Realtà Virtuale, Big Data in Healthcare, Healthbots, Assistenti vocali, Neuromarketing, Patient Support Program, Visione futura dell’accesso al mercato di molecole innovative e Patient Relationship Management tools.
Tra le iniziative presentate, Look of Life della Fondazione ANT Onlus, la più ampia realtà non profit italiana per le cure supportive e palliative domiciliari, con oltre 113mila persone in 10 Regioni italiane e altre 4.000 assistite ogni giorno da 20 équipe multi-disciplinari. Look of life è un progetto sviluppato con la supervisione del Centro di Ricerca HIT dell’Università di Padova che porta la tecnologia della realtà immersiva a casa del paziente oncologico, puntando a migliorarne la qualità di vita.
Il Takeda CrossThink Lab ha visto la presenza anche di numerose start-up, tra cui Liquidweb, che ha presentato il suo BrainControl, un sistema tecnologico assistivo per le persone affette da patologie degenerative, lesioni e disabilità.
Presente anche la pluripremiata Carepy, presentata dalla realtà Merqurio. Carepy è un servizio digitale che aiuta la famiglia a gestire meglio farmaci e prodotti sanitari e a seguire in maniera scrupolosa terapie e trattamenti mediante la creazione di una rete attiva di supporto, costituita da medici e farmacisti.
I progetti presentati saranno ulteriormente valutati da Takeda, in vista di una possibile futura adozione e per nuove occasioni d’investimento. All’iniziativa di Takeda Italia hanno partecipato: Liquidweb, Educom, Zephyr Health, Staffitalia, Mediamed, Fondazione ANT Onlus, SPRIM, EDRA, The Digital Box, ottosunove, iCrossing Health, Tefen, Touchware, Vidiemme, Papress, Innovery, Experenti, Merqurio, QB Group, Argon Healthcare Italia, Domedica, Ketchum, Mosaicoon, Planning, Sentrix, Sics, thenewway.

Share Button