Premio Innovazione ICT in Sanità 2012 per le strutture private

Print Friendly, PDF & Email

Maria Cecilia Hospital esterno Il Maria Cecilia Hospital di Cotignola ha ricevuto per il progetto “Smack – Sistema Logistico-terapeutico” il Premio Innovazione ICT in Sanità dedicato alle strutture private associate AIOP, assegnato dall’Osservatorio ICT in Sanità della School of Management del Politecnico di Milano in occasione del Convegno Aiop Giovani di Roma. Una menzione speciale è stata riservata anche all’Ospedale Privato San Giacomo di Medicina Fisica e Riabilitativa per il progetto di sviluppo di una cartella clinica elettronica innovativa.

Il Maria Cecilia Hospital, fondato a Cotignola (Ravenna) nel 1973, è un ospedale privato accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale e orientato principalmente all’Alta Specialità. Dispone di 200 posti
letto per ricoveri di diagnosi e cura e offre prestazioni in regime di ricovero ordinario, day hospital e day surgery. La struttura fa parte della rete ospedaliera e centri medici distribuiti sul territorio nazionale ed internazionale facente parte di GVM Care&Research, gruppo privato italiano impegnato in sanità, con sede a Lugo (Ravenna).
Dalla necessità di conoscere quanto impiegato per la cura dei pazienti in termini sia farmacologici che di dispositivi medico chirurgici per salvaguardare il paziente dai potenziali problemi della gestione
logistico-terapeutica e per conoscere il costo dei prodotti sanitari utilizzati, si è posto l’obiettivo di una completa tracciabilità del processo di gestione dei prodotti sanitari e un continuo monitoraggio delle
giacenze.
Nel Gennaio 2010 ha implementato il sistema “Smack” che, basandosi su apparati elettronici specificatamente progettati e su moduli software opportunamente sviluppati, consente la gestione
logistico-terapeutica di un qualsiasi reparto ospedaliero. “Smack” è un sistema completo e flessibile che consente di condizionare, tramite appropriate componenti elettroniche, gli armadi farmaceutici
esistenti, trasformandoli in armadi automatizzati, “intelligenti”, controllati tramite opportune postazioni informatiche. Il sistema gestisce le aperture di una o più porte degli armadi per il prelievo di quanto specificato.

Il sistema Smack consente, inoltre, la gestione dei Trolley (carrelli di reparto) secondo gli stessi principi che governano la gestione degli armadi farmaceutici, consentendo una gestione a tutto tondo dei prodotti sanitari di un reparto ovunque siano ubicati. Gli armadi presenti in una stanza di stoccaggio, vengono gestiti da una postazione informatica dedicata, detta console di controllo degli armadi, collegata alla rete informatica dell’ospedale. Il sistema è altamente configurabile e consente di definire diverse modalità di controllo degli armadi, permettendo anche il non condizionamento hardware degli armadi contenenti prodotti di basso valore o di bassa rilevanza terapeutica, mantenendone però la gestione informatizzata.

Dal 1994 l’Ospedale Privato San Giacomo è un’“Unità Operativa Omnicomprensiva di Riabilitazione Intensiva ed Estensiva”, riferimento regionale ed interregionale per la diagnosi e la cura di patologie
di competenza riabilitativa. È accreditato al Sistema Sanitario Regionale ed opera in convenzione con l’Azienda USL di Piacenza, dalla quale vengono inviati pazienti post-acuti con necessità di riabilitazione intensiva. Sono poi operanti rapporti di collaborazione per la gestione di percorsi riabilitativi dei pazienti con altre strutture ospedaliere regionali ed extra-regionali. La struttura offre prestazioni di riabilitazione specialistica negli ambiti neurologico, ortopedico e cardiovascolare.
Per contenere i costi, semplificare i flussi gestionali, incrementare la qualità, ridurre il rischio clinico e aumentare la trasparenza del servizio erogato, ha puntato su una maggior dematerializzazione dei
documenti clinici e l’implementazione di una cartella clinica elettronica integrata con tutti i servizi ed usufruibile da tutti gli operatori sanitari. Nell’ottobre 2007 ha avviato un progetto per gestire tutte le
informazioni relative al paziente durante l’iter sanitario, dall’accettazione alla lettera di dimissione, migliorando la qualità dei servizi per il paziente, riducendo i costi e aumentando l’efficienza e l’efficacia dei processi.
La Cartella Clinica Elettronica è organizzata in diverse sezioni: Dati generali, Valutazione paziente, Progetto riabilitativo, Esami e referti, Diario, Farmacoterapia, Parametri, Attività infermieristiche. L’applicativo è presente in tutta la struttura sanitaria e ogni operatore sanitario ha accesso al sistema con il supporto di tablet o postazioni fisse. L’utilizzo della nuova soluzione garantisce efficienza organizzativa per la disponibilità immediata di ciascun operatore del team alle informazioni cliniche, assistenziali e relative al diario clinico di ciascun operatore, facilitando il lavoro di gruppo, l’individuazione immediata delle priorità cliniche e riabilitative per ogni paziente, nonché il perseguimento degli outcome specifici e globali. Per successive fasi di perfezionamento dello strumento informatico, è stata proposta la formazione di una Community sanitaria in cui tutte le strutture interessate possano contribuire allo s

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *