Philips lancia Philips Cares negli Stati Uniti

Print Friendly, PDF & Email

Al CES 2019 Royal Philips ha lanciato Philips Cares negli Stati Uniti per aiutare i caregivers familiari lì per i loro cari anziani, facilitando e arricchendo il loro viaggio di invecchiamento sfruttando la tecnologia digitale.

Che si tratti di prendersi cura di una persona cara o di se stessi, il servizio Philips Cares Aging & Caregiving è un’esperienza digitale che consente alle persone di formare e attivare facilmente una cerchia di familiari fidati e amici, accedere a informazioni significative sul benessere della persona amata e ricevere notifiche sull’assistenza. Il servizio di allerta personale Lifeline di Philips può anche essere gestito attraverso l’esperienza digitale e, proprio come prima, una persona cara che invecchia con la semplice pressione del pulsante di allarme personale Lifeline di Philips si connette con uno specialista esperto 24/7 per inviare il giusto tipo di Aiuto. Ora, attraverso il cerchio della cura, gli operatori sanitari possono rimanere informati e connessi attraverso l’esperienza digitale di Philips Cares. Con l’introduzione di Philips Cares, l’azienda sta trasformando i suoi servizi per aiutare a fornire una migliore assistenza ai propri cari lungo tutto il percorso di invecchiamento in modo che le persone possano preoccuparsi di meno e concentrarsi maggiormente sui momenti chiave che contano con i loro cari.
L’invecchiamento è difficile sia per gli anziani che per i loro operatori sanitari. Il caregiving può essere frustrante e travolgente, spesso prendendo una cerchia di amici, familiari e servizi professionali per sostenere coloro che amiamo, aiutandoli a mantenere un senso di casa e dignità. Philips Lifeline è stata al centro di questi ambienti di cura per oltre 40 anni, servendo oltre 7 milioni di anziani e assistenti attraverso una rete di oltre 2.500 ospedali, agenzie sanitarie a domicilio, assistenza domiciliare non clinica e comunità di anziani. È attraverso questa rete di assistenza che esponiamo la nostra analisi predittiva derivata dai dati del servizio Lifeline di Philips in modo che gli operatori sanitari possano monitorare, qualificare e valutare se qualcuno è a rischio di trasporto di emergenza. Con i nostri servizi di protocollo, gli anziani con la semplice pressione di un pulsante possono accedere senza problemi tramite i nostri specialisti di assistenza qualificati ai servizi di assistenza clinica della nostra rete prima che ci sia un’emergenza. Per la prima volta con l’esperienza digitale di Philips Cares, l’intera cerchia di assistenza sarà esposta, organizzata e collegata a questa ricca rete, analisi e servizi a supporto di coloro che intraprendono il viaggio di invecchiamento.
Per gli oltre 40 milioni di americani che forniscono assistenza ai propri cari anziani ogni anno, e spendendo in media 24,4 ore settimanali facendo così, può essere una responsabilità straziante, estenuante e travolgente. La metà di questi rapporti sperimenta elevati livelli di stress, che possono influire sulle proprie relazioni e responsabilità personali e professionali. Nonostante le sue difficoltà, essere lì per la tua amata mentre invecchiano può essere un ruolo gratificante e appagante. La tecnologia connessa può alleggerire l’onere per i caregiver e contribuire a fornire loro un rinnovato senso di controllo attraverso l’accesso a intuizioni sullo stato di cura della persona amata, mentre rifocalizza la loro attenzione sui momenti chiave che contano di più per la persona amata e loro stessi.
L’applicazione mobile Philips Cares sarà disponibile per il download dagli store Apple e Google Play, nonché accessibile tramite browser web. Sarà disponibile per i clienti che riceveranno il servizio Philips Lifeline negli Stati Uniti in implementazioni incrementali a partire dall’inizio del 2019. Al CES Philips presenterà Philips Cares e altre soluzioni nel suo portafoglio di soluzioni di invecchiamento e assistenza, inclusi i servizi di allarme personale Lifeline GoSafe e HomeSafe che aiutare gli anziani a vivere in modo indipendente, contribuendo nel contempo a garantire la sicurezza con l’accesso 24 ore su 24, 7 giorni su 7 a specialisti di cure qualificati, per inviare il giusto tipo di aiuto.

Share Button