Print Friendly, PDF & Email

Royal Philips ha annunciato il debutto di EarlyVue VS30, un nuovo monitor di segni vitali, negli Stati Uniti Ampliare il portafoglio di soluzioni di assistenza generica di Philips, Philips EarlyVue VS30 utilizza l’automazione Early Warning Scoring per raccogliere segni vitali critici e calcolare avvisi basati sul rischio che consentono ai medici di identificare i segni sottili di deterioramento del paziente. Con questa capacità di allerta al punto di cura, i medici nelle strutture di assistenza generale possono facilitare la comunicazione tra i caregiver per un intervento tempestivo e l’assistenza ai pazienti.

Il numero crescente di pazienti più anziani e malati, combinato con il rapporto paziente-clinico più elevato nei piani di assistenza generale, rappresenta una sfida continua per i medici nel prendersi cura dei loro pazienti in modo proattivo ed efficiente. I medici sono alle prese con elevati carichi di lavoro, insoddisfazione del lavoro e problemi di salute derivanti da stress correlato al lavoro, associati a un’alta intenzione di abbandonare del tutto il loro posto di lavoro o il campo infermieristico [1-4]. In effetti, una recente recensione degli Stati Uniti pubblicata sull’International Journal of Nursing Sciences ha riportato un tasso di turnover infermieristico fino al 27%. Quando le elevate esigenze di assistenza coincidono con una carenza di personale, l’ambiente risultante potrebbe compromettere l’assistenza ai pazienti. Con le sfide della larghezza di banda del medico, si è verificato un tasso di errore fino al 15% associato alla registrazione dei segni vitali sulla carta e al trasferimento all’EMR.

Con la sua capacità di connettività, il monitor EarlyVue VS30 consente ai medici di visualizzare i parametri vitali al posto letto o in remoto attraverso una nuova funzionalità di condivisione dei dati da monitor a monitor. Progettato per creare nuove efficienze del flusso di lavoro, VS30 acquisisce i dati dei pazienti e li trasmette in modo sicuro direttamente nell’EMR dell’ospedale per aiutare a ridurre gli errori e supportare i record dei pazienti liberi da gap per contribuire a migliorare i risultati dei pazienti.

“Con eventi avversi prevenibili per i pazienti e problemi di flusso di lavoro clinico in aumento, è indispensabile che il settore sanitario sia alla ricerca di modi per alleviare queste sfide”, ha affermato Peter Ziese, business leader di Monitoring and Analytics presso Philips. “La tecnologia integrata con algoritmi intelligenti, come EarlyVue VS30, può apportare vantaggi sia ai medici che ai pazienti, limitando gli errori di trascrizione e fornendo avvisi tempestivi basati sul rischio per interventi tempestivi, consentendo ai medici di fornire assistenza in modo sicuro e proattivo”.

Il monitor EarlyVue VS30 ha ricevuto un’autorizzazione di 510 (k) dalla FDA ed è disponibile per la vendita negli Stati Uniti.

Share Button