AFIB_IT_Banner A_960 x 350

In “Persone Che” una nuova sezione dedicata alla fibrillazione atriale

Print Friendly, PDF & Email

Da oggi, la piattaforma web per pazienti personeche.it si arricchisce di una nuova sezione dedicata alla fibrillazione atriale, e grazie a un’interfaccia semplice e ai ricchi contenuti consultabili gratuitamente, tutti coloro che convivono con questa patologia, che siano pazienti, caregivers o vicini a qualcuno che ne è affetto, potranno ricevere informazioni precise sui sintomi e sulla patologia, consigli e supporto da personale esperto e da quanti condividono la medesima esperienza.
Come per tutte le altre patologie presenti sulla piattaforma, l’area dedicata a “Persone Che convivono con la fibrillazione atriale”, sarà composta da 3 macro-aree: Magazine, con articoli aggiornati e dati scientifici sulla patologia, nuove scoperte e analisi delle ripercussioni che questa può avere a livello sociale, familiare e lavorativo. In questa sezione gli utenti potranno condividere il proprio vissuto raccontando la propria Esperienza; Social, composta da Community e Domande e risposte, in cui gli utenti potranno apprendere dal vissuto degli altri, esporre dubbi e timori e contattare le associazioni pazienti; e infine Control, che contiene strumenti utili a monitorare la gestione della malattia, per stampare i report da mostrare al proprio medico per collaborare con lui alla personalizzazione del trattamento e al miglioramento della cura.
Sul sito sono ora disponibili un breve video animato che spiega cos’è la fibrillazione atriale e quali rischi comporta, racconti di vita vissuta e alcuni consigli alimentari per prevenire o gestire al meglio la patologia nella quotidianità, un punto di partenza per arricchire di volta in volta la piattaforma con contenuti editoriali e nuove esperienze in base ai feedback degli utenti, sempre monitorati e supervisionati da un pool di esperti.
Il portale si avvale della consulenza di società medico-scientifiche e infermieristiche per garantire la qualità e la pertinenza delle informazioni pubblicate, il magazine è redatto da medici o giornalisti del mondo sanitario, psicologi, nutrizionisti o avvocati, con la supervisione del personale medico; il monitoraggio è esteso anche agli interventi degli utenti affinché non appaiano prescrizioni o commenti inesatti. Uno spazio esclusivo è inoltre dedicato alle associazioni pazienti che possono entrare in contatto con gli utenti in maniera sicura e affidabile.

Nessun articolo correlato
Share Button