Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

E’ stata ufficializzata presso la sede pinerolese dell’ASL TO3, un’importante donazione all’Azienda sanitaria da parte del Rotary Club di Pinerolo; una donazione importante, del valore di quasi 50.000 euro, costituita da software e sistemi digitali all’avanguardia appena collaudati e messi a regime nei giorni scorsi, presso la Chirurgia e l’Urologia dell’Ospedale Agnelli; dotazioni di notevole importanza, che consentiranno di migliorare ulteriormente alcune specifiche attività chirurgiche.
La donazione è costituita da due software ad uso della Chirurgia Generale dell’Ospedale Agnelli e da un sistema di memorizzazione digitale ad alta definizione delle immagini laparoscopiche denominato KARL Storz AIDA / Scenara; sistemi finora presenti solo negli ospedali di maggiori dimensioni che consentono di potenziare le possibilità della sala chirurgica integrata permettendo una migliore fruizione di immagini acquisite durante gli interventi laparoscopici.
Il nuovo software faciliterà al Primario Dr. Muratore ed alla sua equipe di disporre delle dotazioni informatiche necessarie per praticare nuove tecniche di intervento come quella per esempio che approccia il carcinoma del retto inferiore passando dall’ano, che non solo è molto meno invasivo per il paziente, ma consente di ridurre drasticamente il numero di pazienti con una stomia definitiva dell’ano stesso.
Completa la donazione Rotary un altro importante software, denominato FUSION che riguarda l’Urologia di Pinerolo ed in particolare l’intervento per il tumore della prostata. Il software consente di fondere le immagini della Risonanza Magnetica con quelle dell’Ecografia trasrettale in modo da sovrapporre le immagini e visualizzare con immediatezza la sede precisa del tumore; ciò rende possibile fare biopsie prostatiche molto più mirate riducendo di molto i prelievi bioptici con conseguente riduzione della morbilità per il paziente, rendendo inoltre possibile effettuare interventi con una quadro di immagini più chiare e precise.
L’attivazione del sistema FUSION a Pinerolo è resa oggi possibile anche dalla disponibilità di una nuova Risonanza Magnetica di ultima generazione e di un ecografo appena acquistato, in grado di supportare il nuovo software citato. Dunque la sinergia e la piena integrazione fra le Urologie di Pinerolo e Rivoli consentiranno a Rivoli di effettuare interventi di maggiore durata del ricovero mentre a Pinerolo quelli che si risolvono in settimana; un sistema che garantisce ogni anno oltre 400 biopsie e 80 interventi chirurgici.

Nessun articolo correlato
Share Button