Print Friendly, PDF & Email

La società di bioinformatica OncoImmunity ha ricevuto il prestigioso finanziamento dell’UE SME Instrument. Il prodotto di punta della società, ImmuneProfiler, è un’esclusiva soluzione di apprendimento automatico che ha fatto passi avanti nel risolvere la sfida della predizione dei neoantigeni. OncoImmunity consente ai collaboratori di risolvere la sfida dell’“ago nel pagliaio” di identificare la corretta miscela di neoantigeni per ciascun paziente e progettare un vaccino o una terapia cellulare su misura esclusivamente per il loro tumore specifico.

La società di apprendimento automatico ha sede a Oslo, Norvegia, e a Cambridge, Massachusetts, Stati Uniti, e questo finanziamento porterà avanti ulteriormente la sua capacità di sviluppare ImmuneProfiler per specifiche piattaforme di vaccini, facilitando la progettazione di vaccini antitumorali personalizzati più sicuri ed efficaci.

“Questo progetto corrisponde alla nostra ambizione di posizionare OncoImmunity come fornitore leader di software di identificazione dei neoantigeni nel mercato dei vaccini contro il cancro personalizzato”, afferma il Dr. Richard Stratford, Chief Executive Officer e Co-fondatore di OncoImmunity.

“ImmuneProfiler è già un potente strumento di previsione di presentazione dell’antigene, con un’utilità dimostrata nella previsione di antigeni che sono presentati e visibili alle cellule T di un paziente. Con questi fondi OncoImunity avanzerà ulteriormente la sua piattaforma generica per apprendere la precisa costellazione di potenziali neoantigeni che sono immunogenici in diversi sistemi di somministrazione di vaccini”, afferma il Dr. Trevor Clancy, Chief Scientific Officer e Co-fondatore di OncoImmunity.

Share Button