NUCLeUS 2

NUCLeUS semplifica il workflow chirurgico a UZ Leuven

Print Friendly, PDF & Email

NUCLeUS è la piattaforma video-over-IP che consente a chirurghi e staff medico di trasmettere contenuti video provenienti da qualsiasi fonte su qualsiasi schermo in sala operatoria o di registrare tali contenuti per la condivisione. È utilizzata per migliorare l’ergonomia e la cooperazione tra i team in più di cinquanta sale operatorie e ambulatori presso uno degli ospedali universitari più importanti del Belgio.
University Hospitals Leuven è uno dei più importanti ospedali universitari del Belgio, con quasi 2.000 posti letto per i pazienti e oltre 9.000 dipendenti, di cui circa 1.500 medici. UZ Leuven è all’avanguardia nella realizzazione del concetto di sala operatoria digitale smart. Tramite la digitalizzazione dei flussi di immagini provenienti dalle telecamere endoscopiche, dai microscopi per applicazioni chirurgiche e da altre fonti, i contenuti video live possono essere trasportati sulla rete IP standard dell’ospedale dovunque sia necessario, all’interno delle sale operatorie e non solo. Oggi, i team clinici di UZ Leuven eseguono migliaia di interventi chirurgici ogni anno con l’assistenza di NUCLeUS, la piattaforma video-over-IP che gestisce in modo fluido la registrazione, il routing e la gestione di più sorgenti video.
NUCLeUS è installato in 34 sale operatorie completamente digitalizzate, dove il sistema, facile da usare, consente che immagini provenienti da qualsiasi sorgente possano essere trasmesse a qualsiasi display in base alle necessità. È integrato inoltre in otto sale operatorie ambulatoriali, tre sale dedicate alla chirurgia oculare e undici sale endoscopiche nelle quali il sistema viene usato principalmente per acquisire e registrare immagini. Per questa applicazione è collegato con sorgenti video a due ospedali partner situati fino a 80 km di distanza.
NUCLeUS offre diversi vantaggi ai chirurghi e agli infermieri di UZ Leuven, garantendo al contempo una flessibilità extra ed economie di scala attraenti per lo staff IT. Poiché qualsiasi tipo di sorgente video viene digitalizzato in un flusso IP e trasportato da un cavo di rete universale, le connessioni fisiche tra le attrezzature risultano semplificate. Ed essendo le prese di rete aggiuntive relativamente poco costose, c’è sempre una presa vicina a cui poter connettere eventuali attrezzature mobili. Con l’arrivo di NUCLeUS, l’attrezzatura di videoregistrazione dedicata è scomparsa dalle sale. La registrazione viene eseguita da server situati a centinaia di metri di distanza e che quindi non occupano spazio importante nelle sale operatorie, e che al contempo generano calore e polvere. Non solo per le economie di scala, ma anche per la flessibilità, il sistema basato su IP risulta attraente per lo staff tecnico e IT.
Oltre a offrire una maggiore ergonomia ai chirurghi, NUCLeUS consente una migliore cooperazione tra tutti i membri dell’equipe chirurgica. L’offerta a tutti i presenti in sala operatoria di un’immagine chiara di quello che accade genera grandi vantaggi ergonomici, come spiega il professor Bellon: “Un neurochirurgo potrebbe avere necessità di restare piegato su un paziente a guardare nel microscopio, mentre un’infermiera gli passa gli strumenti chirurgici. Se l’infermiera potesse vedere ciò che vede il chirurgo, potrebbe anticiparne le necessità in maniera ancora più efficiente. Allo stesso modo, l’operatore del macchinario che regola la circolazione extracorporea di solito è in piedi in un angolo dietro l’apparecchiatura, ma allo stesso tempo deve coordinare le proprie azioni con quelle del chirurgo. NUCLeUS migliora questa cooperazione fondamentale all’interno dell’intero team”. “Oltre a essere davvero valido nell’ambito dell’istruzione, NUCLeUS si è rivelato utile anche per il personale medico, facilitando il guadagno di consenso nel corso di un’operazione difficile o la richiesta di consigli da parte di colleghi”, ha commentato Philippe Koninckx, Professore di Ostetricia e Ginecologia in servizio da molti anni presso UZ Leuven. “Senza lasciare il proprio ufficio, un tutor può seguire il lavoro di più chirurghi junior in sala operatoria. Inoltre, la possibilità di chiamare facilmente un collega abbassa moltissimo le barriere che limitano la richiesta di consigli”. Fondamentale: l’architettura aperta di NUCLeUS non vincola UZ Leuven all’uso di modalità di imaging di uno specifico produttore. Il sistema è in grado di adattarsi virtualmente a qualsiasi tipo di sorgente video, in qualsiasi formato o risoluzione.

Share Button