Print Friendly, PDF & Email

Novartis ha annunciato un importante passo avanti nel percorso volto a re-immaginare la medicina, dando vita al Novartis AI innovation lab e scegliendo Microsoft come partner strategico per l’intelligenza artificiale e scienza dei dati. Il nuovo laboratorio mira a rafforzare le competenze di Novartis nell’intelligenza artificiale, dalle attività di ricerca alla commercializzazione, e per contribuire ad accelerare la scoperta e sviluppo di farmaci trasformativi per i pazienti in tutto il mondo.

Nell’ambito dell’annunciata collaborazione strategica, Novartis e Microsoft si sono accordate per un impegno pluriennale in ricerca e sviluppo. Questa alleanza strategica si concentrerà su due aree fondamentali: AI Empowerement e AI Exploration.

AI Empowerment: il laboratorio si propone di portare le potenzialità dell’AI sul desktop di ogni collaboratore Novartis. Mettendo insieme le enormi quantità di dati disponibili in Novartis con le soluzioni avanzate di intelligenza artificiale di Microsoft, il laboratorio si pone l’obiettivo di creare nuovi modelli e applicazioni di AI in grado di aumentare la capacità dei nostri collaboratori di affrontare le prossime sfide nella medicina.

AI Exploration: il laboratorio utilizzerà le potenzialità dell’AI per far fronte ad alcune delle sfide computazionali più difficili nell’ambito delle scienze della vita, a partire da chimica generativa, segmentazione e analisi delle immagini per l’erogazione intelligente e personalizzata di terapie e ottimizzazione delle terapie cellulari e geniche su vasta scala.

Microsoft e Novartis collaboreranno anche per sviluppare e applicare piattaforme e processi di intelligenza artificiale di nuova generazione per i programmi futuri in queste due aree di interesse. L’investimento complessivo comprenderà il finanziamento del progetto, esperti in materia, tecnologia e strumenti.

Vas Narasimhan, CEO Novartis, ha dichiarato: “Novartis continua la sua evoluzione verso un’azienda farmaceutica focalizzata su piattaforme terapeutiche avanzate e scienza dei dati, e alleanze come questa ci aiuteranno a realizzare il nostro obiettivo di migliorare e prolungare la vita dei pazienti. Associare la nostra profonda conoscenza della biologia umana e della medicina alle straordinarie competenze di Microsoft nell’intelligenza artificiale potrà metterci in condizione di trasformare il modo in cui scopriamo e sviluppiamo farmaci per i pazienti di tutto il mondo”.

Satya Nadella, CEO Microsoft, ha aggiunto, “La nostra alleanza strategica unisce le competenze di Novartis nelle scienze della vita con la potenza di Azure e Microsoft AI. Insieme, puntiamo ad affrontare alcune delle più grandi sfide con le quali si misura oggi il settore delle scienze della vita e a mettere a disposizione di tutti i dipendenti Novartis competenze in AI, così che possano aprirsi a nuove conoscenze nel loro lavoro volto a scoprire nuovi farmaci, riducendo i costi per i pazienti”.

Share Button