Print Friendly, PDF & Email

Tutto nasce nel 2007 con il 1° congresso italiano indipendente sulla nutrizione, ideato e realizzato da Sprim Italia. Grazie al successo dell’iniziativa, “Nutrimi – Forum di Nutrizione Pratica” continua a crescere da 12 anni come punto di riferimento per l’aggiornamento ECM dei professionisti della salute e dell’alimentazione.

Con la missione di accompagnare ogni giorno i professionisti nel proprio percorso di aggiornamento scientifico e, parallelamente, diffondere le conoscenze in continua evoluzione sul mondo dell’alimentazione, il team di Nutrimi ha deciso di sviluppare il primo ecosistema di informazione digitale in Italia sul tema.

“L’Italia si configura come paese ambasciatore nel mondo di una sana alimentazione. Parallelamente, viviamo nell’epoca delle fake news e dei falsi miti alimentari. Ci siamo quindi proposti di colmare un’assenza a nostro avviso significativanel panorama mediatico, lanciando la prima piattaforma italiana specializzata in Nutrizione in grado di rivolgersi sia alla comunità dei nutrizionisti e dei professionisti dell’industria alimentare, sia al grande pubblico interessato a questi temi” ha commentato Alessandra Ciliberto, responsabile del progetto.

Con un logo e un payoff rinnovati, Nutrimi si reinventa senza rinunciare alla sua identità. Una grafica moderna ed elegante e un payoff che ben sintetizza l’obiettivo: arrivare al cuore della nutrizione, presentando le novità scientifiche da un punto di vista critico e con un taglio pragmatico, per offrire a professionisti della salute e non solo gli strumenti ideali per l’aggiornamento quotidiano.

Il sito www.nutrimi.it è diventato quindi un vero e proprio magazine grazie a una redazione composta da nutrizionisti e a collaborazioni con autorevoli esponenti del mondo scientifico.

Una delle rubriche più innovative è FoodMythBusters, che si colloca nell’ottica di contrastare le fake news sulla nutrizione e l’alimentazione che imperversano sul web e in particolare sui social: un progetto supportato da primariesocietà scientifiche e Università tra cui ANDID, SISA, CIISCAM e Sapienza – Università di Roma.  

Sul sito è possibile iscriversi alla newsletter settimanale, oltre alla possibilità di seguire gli aggiornamenti quotidiani dei profili social Facebook, Instagram, LinkedIn.

Per gli iscritti agli Albi professionalièinoltrein arrivo la possibilità di accedere ad un’apposita Area Riservata del sito, con contenuti creati ad hoc e materiali di approfondimento, tra cui e-learning, articoli scientifici di carattere tecnico, sondaggi dedicati, case studies e dossier su tematiche specifiche.

Nessun articolo correlato
Share Button