MioDottore festeggia un altro anno da record

Print Friendly, PDF & Email

MioDottore chiude il 2017 registrando performance particolarmente positive che permettono all’azienda di consolidare, a soli due anni dall’apertura, la sua posizione di leader in Italia nel mercato di riferimento, con le recensioni che vedono una crescita del 198% anno su anno.
Confermando l’andamento positivo dell’intero gruppo, che nel 2017 ha registrato una crescita del fatturato del 65% rispetto allo scorso anno, MioDottore – con un fatturato triplicato – si laurea quest’anno Paese con il più alto tasso di crescita rispetto ai sei mercati chiave in cui DocPlanner opera, che includono oltre al Bel Paese anche Polonia, Turchia, Spagna, Brasile e Messico. Progressi importanti anche nel numero di visite prenotate, a conferma dell’abitudine crescente degli italiani a gestire online o via app anche la routine relativa alla propria salute e a quella della famiglia, con la stessa semplicità e immediatezza con cui svolgono ormai molte attività quotidiane: hanno superato il mezzo milione in Italia negli ultimi dodici mesi, con una crescita del 357% rispetto al 2016.
I risultati particolarmante positivi raggiunti quest’anno hanno consentito all’azienda di consolidare l’organico e inaugurare a gennaio una sede nel centro di Roma ampliata e completamente rinnovata nell’ottica di offrire allo staff un ambiente dinamico, stimolante e innovativo, nonchè ricco di servizi – peculiarità unica tra le startup del territorio, solitamente dislocate in zone più periferiche della capitale. MioDottore porta così nel cuore di Roma il respiro innovativo e lo stile che caratterizza le giovani imprese del settore della tecnologia che dagli anni 2000 hanno popolato la Silicon Valley.
Come confermato nei suoi primi due anni di attività in cui il servizio ha già raggiunto tutti i principali capoluoghi italiani e conta alcune centinaia di migliaia di profili di esperti, MioDottore rappresenta una realtà estremamente giovane – basti pensare che l’età media si attesta sui 34 anni, con l’AD italiano di 37 anni e il CEO globale di 33 – in grande evoluzione e capace di offrire a livello locale importanti opportunità di impiego e di sviluppo di percorsi di crescita professionale. Lo staff, infatti, aumenta a ritmi serrati con in media nuove assunzioni mensili che raggiungono fino a dieci persone, a cui vengono offerti unicamente contratti di assunzione estendibili a indeterminato con una policy di meritocrazia che ha portato l’azienda negli ultimi sei mesi a promuovere già dieci dipendenti a posizioni manageriali.

Nessun articolo correlato
Share Button