Mese del Benessere Intimo per 10mila donne. I risultati della ricerca

Print Friendly, PDF & Email

Un mese che è diventato di 45 giorni, tante sono state le richieste di ricevere la consulenza di una ostetrica professionista nella farmacia più vicina a casa.
Corman così non ha esitato a prolungare l’iniziativa Mese del Benessere Intimo. Dalla pubertà alla gravidanza fino alla menopausa, grazie a Corman quasi 10mila donne hanno ricevuto una consulenza personalizzata e professionale sulla fisiologia dell’ambiente intimo, sulla corretta igiene, sui principali disturbi, come prevenirli e trattarli.
Quasi 10mila italiane hanno così visitato una delle 1300 farmacie coinvolte. L’iniziativa ha il patrocinio di ONDA, l’Osservatorio nazionale sulla Salute della Donna ed è promossa da Corman.
Da metà settembre a fine ottobre, il team di 80 ostetriche ha prima formato il personale della farmacia sulle principali problematiche femminili. Si è così creato il network Farmacia specializzata nel Benessere Intimo con certificato che ne attesta la competenza nel supportare le clienti. Perché la farmacia è il primo presidio sanitario sotto casa.
E proprio al farmacista si rivolgono le donne. Secondo la ricerca effettuata su 6mila donne, il 30% chiede consiglio al farmacista per risolvere le problematiche intime. Il 40% assume farmaci e antibiotici specifici. Eppure è altissimo il desiderio di soluzioni naturali: il 90% infatti vorrebbe affrontare i fastidi più comuni, dalle infezioni urinarie alla vaginiti, con prodotti naturali purché efficaci. Le donne hanno dimostrato, una volta informate, di essere interessate a assorbenti di cotone 100% ed a quegli integratori naturali resi efficaci dalle innovative tecnologie di estrazione, come Cistiset.

Share Button