Print Friendly, PDF & Email

Intelligenza Artificiale, Machine Learning, Big Data stanno diventando sempre più importanti e all’avanguardia nel settore medico e sanitario. A causa del rapido incremento della popolazione, cresce la complessità di ricercare, raccogliere e analizzare l’enorme quantitativo di dati dei pazienti in tutto il mondo. L’uso significativo degli strumenti e delle tecnologie citate presenta un modo innovativo per ottenere ed elaborare i dati automaticamente, rendendo il sistema sanitario più dinamico e più forte, consentendo una crescita virtuosa e la continua innovazione nel settore. “AWS offre più di 100 servizi conformi a HIPAA, tra cui sistemi avanzati di apprendimento automatico e strumenti di analisi più semplici da sviluppare e distribuire, permettendo agli attori che operano nel settore sanitario e scientifico di innovare, personalizzare l’esperienza del paziente e migliorare i risultati. Grazie alle nostre soluzioni, abilitiamo la personalizzazione del percorso di cura del paziente, il miglioramento del processo decisionale basato sui dati e uno sviluppo più rapido della medicina di precisione”, commenta Danilo Poccia, Principal Evangelist, Serverless di Amazon Web Services.

Il Centro Medico Santagostino è una rete di poliambulatori specialistici, la prima in Italia a sperimentare un modello di assistenza sanitaria che combina alta qualità e tariffe accessibili. Fondato nel 2009, il Centro Medico Santagostino nasce per rispondere a un bisogno crescente e insoddisfatto di una larga parte di popolazione: una medicina specialistica di alto livello, economicamente accessibile. Il Centro Medico Santagostino si è impegnato fin dal principio nell’abilitare un’esperienza di assistenza sanitaria orientata alla tecnologia in grado di garantire una “user-experience” intelligente, automatizzando la prenotazione degli appuntamenti online, l’accoglienza, la creazione di fascicoli medici dei pazienti e la relativa consultazione online. Grazie a questo approccio il centro sanitario è in grado di prendersi cura di 340mila pazienti, con una rete che conta oltre 800 medici ed esperti in 16 cliniche.

Per raggiungere il suo obiettivo di ampliare gli orizzonti migliorando prestazioni, organizzazione, privacy, esperienze degli utenti e tanto altro, il Centro Medico Santagostino aveva bisogno di un software di gestione in esecuzione su una piattaforma efficace e scalabile e ha trovato in AWS la migliore soluzione per soddisfare le sue esigenze. Negli anni, il centro medico ha trasferito gran parte dei suoi sistemi su AWS, a partire da quelli sanitari, ottimizzando così la sua organizzazione, la governance, la ricerca e i costi, che hanno registrato una riduzione del 12% su ogni singola visita medica. Scegliendo AWS, il centro ha migliorato le sue prestazioni in termini di tempo – oggi il sistema odontoiatrico è 12 volte più veloce -, efficienza – essendo ora in grado di sviluppare e testare tutti i suoi servizi – e affidabilità – che ha raggiunto il 99,999% -. Infine, da quando ha fatto affidamento sui servizi AWS, il Centro Medico Santagostino ha registrato un’importante crescita dei ricavi passando da 8,1 milioni nel 2014 a 31 milioni nel 2018. Nel prossimo futuro, il Centro Medico Santagostino continuerà a fare affidamento su Amazon Web Services per evolvere e sviluppare nuove aree di business e consentire una costante innovazione.

Fondata nel 1994, GE Healthcare produce e distribuisce apparecchiature di imaging diagnostico, nonché agenti di imaging e radiofarmaci utilizzati nelle procedure di imaging medico. Ogni giorno, i dati sanitari attraversano milioni di dispositivi medici, inclusi oltre 500.000 dispositivi di imaging medico di GE Healthcare a livello globale. I dati di un sondaggio mostrano che fino al 35% dei casi clinici viene diagnosticato erroneamente in parte a causa della mancanza di accesso a immagini, dati e documenti. Inoltre, secondo GE Healthcare, una migliore interoperabilità tra i sistemi potrebbe far risparmiare circa 30 miliardi di dollari all’anno al sistema sanitario. La volontà di GE Healthcare era quella di consentire ai clienti di ottenere valore aggiunto dall’utilizzo dei dispositivi e dai dati, avvalendosi di una leva aggiuntiva di elaborazione e archiviazione sul cloud, fornendo un accesso ai dati sanitari più rapido quando e dove i medici ne hanno bisogno. Per raggiungere il suo obiettivo, l’azienda ha scelto i servizi di AWS, grazie alla sua vasta gamma di servizi e l’impegno nel renderli conformi alle normative globali sui dati sanitari, insieme alla creazione di GE Health Cloud, una soluzione basata su Amazon Web Services Cloud. AWS ha dato a GE Healthcare la possibilità di produrre dispositivi più intelligenti, prodotti innovativi e di fare il suo ingresso in nuovi mercati, oltre a garantire un accesso più rapido ai dati sanitari quando e dove i medici ne hanno bisogno, migliorando così diagnosi e trattamenti.

Utilizzando le applicazioni AWS, GE Healthcare ha creato un ecosistema rivolto all’innovazione e ha offerto un maggiore valore aggiunto ai dispositivi collegati e alle applicazioni specialistiche.

Il ruolo del cloud nella sanità aumenterà costantemente grazie alla sua applicazione in una varietà sempre maggiore di segmenti di mercato e molti operatori hanno già iniziato questa transizione. Nel prossimo futuro, GE Healthcare continuerà ad appoggiarsi ad AWS per supportare la pianificazione della trasformazione digitale dell’organizzazione ampliando il proprio utilizzo di AWS.

Igenomix è uno dei principali fornitori al mondo di soluzioni per problemi di fertilità. La compagnia lavora sia con cliniche per la fertilità che con singole pazienti, offrendo servizi di test che aiutano ad aumentare le possibilità di rimanere incinta e di avere bambini sani. Il test prevede l’analisi dei genomi per rilevare le mutazioni. Tutti i test vengono eseguiti tramite il sequenziamento di nuova generazione, un metodo avanzato di analisi del DNA. Il sequenziamento di nuova generazione, un’attività ad alta intensità di calcolo, genera un’enorme quantità di dati. Igenomix vuole essere all’avanguardia nella ricerca e la sua sfida è stare un passo avanti rispetto agli altri attori del settore e per raggiungere il suo obiettivo l’azienda ha avuto bisogno di una soluzione cloud robusta ma adattabile. Igenomix ha scelto Amazon Web Services grazie al suo portafoglio maturo, all’ottimo supporto software open source e alla sua assoluta affidabilità. Usando AWS, l’organizzazione ha beneficiato di analisi più rapide e ricerche accelerate più efficaci per i clienti, aumentando le entrate e accelerando la comprensione della genetica. Grazie ad AWS, oggi l’azienda può testare 24 campioni di 600 geni contemporaneamente, con un conseguente aumento del 600% del numero di campioni analizzabili. Inoltre, l’utilizzo di AWS Cloud sta aiutando Igenomix a concentrarsi sullo sviluppo della ricerca piuttosto che sulla sua infrastruttura IT. Durante la sua crescita, Igenomix continuerà a fare affidamento su AWS grazie alla grande flessibilità che garantisce all’organizzazione permettendole di rispondere alle diverse esigenze aziendali.

Omada Health utilizza la scienza comportamentale per aiutare le persone a cambiare le proprie abitudini, migliorare la propria salute e ridurre il rischio di malattie croniche. Più di 84 milioni di persone negli Stati Uniti soffrono di prediabete, una condizione correlata all’obesità. Per affrontare questo problema il National Institutes of Health e i Centers for Disease Control and Prevention hanno sviluppato il Diabetes Prevention Program. Il programma DPP è stato inizialmente erogato tramite incontri di persona, rendendo complesso il raggiungimento di tutti coloro che avrebbero potuto beneficiarne. Al fine di ridurre gli ostacoli all’accesso e rendere il programma costantemente disponibile, Omada Health ha deciso di creare una versione digitale del DPP, la prima ad essere riconosciuta dal CDC. La piattaforma è pensata per offrire ai partecipanti diversi modi per connettersi e, attraverso una bilancia collegata al cellulare che registra il peso, un’applicazione mobile e web consente di tenere traccia del proprio stato di salute con esercizi, pasti e molto altro. La soluzione DPP di Omada Health raggiunge oltre 120.000 partecipanti a livello nazionale e sta crescendo rapidamente. Per aumentare ulteriormente lo sviluppo e il suo potenziale, Omada ha scelto Amazon Web Services come piattaforma su cui basare tutte le sue applicazioni di produzione. Utilizzando AWS, Omada Health è in grado di scalare e adottare le nuove tecnologie più rapidamente – rispetto a quanto impiegherebbe gestendo la propria infrastruttura – e consente agli sviluppatori di elaborare nuove funzionalità. In qualità di fornitore di servizi sanitari, Omada Health è soggetta a rigide normative, tra cui la Health Insurance Portability and Accountability Act e l’utilizzo di AWS ha aiutato la compagnia a ottenere la certificazione di sicurezza ai sensi del Common Security Trust Alliance Framework.

Grazie ad Amazon Web Services, Omada Health ha permesso ai partecipanti al DPP di ridurre il rischio di diabete di tipo 2 in media del 30% in 12 mesi, implementando l’analisi dei big data per il miglioramento continuo del programma.

Moderna Therapeutics, che ha sede a Cambridge, nel Massachusetts, e impiega circa 550 persone, è stata fondata per mantenere la promessa della scienza di sfruttare l’RNA messaggero per creare nuovi farmaci per le specifiche esigenze dei pazienti. L’azienda ha in pipeline lo sviluppo di 16 farmaci mRNA, compresi i programmi interni e quelli con partner esterni. Tradizionalmente l’immissione sul mercato di nuovi farmaci può richiedere un decennio di tempo e un costo superiore a 1 miliardo di dollari, ma i fondatori di Moderna hanno riconosciuto che l’utilizzo dell’mRNA come meccanismo di rilascio di farmaci aprirebbe le porte a un approccio non tradizionale allo sviluppo di farmaci che potrebbe superare molte sfide in maniera agevole. Al fine di massimizzare il potenziale dei farmaci basati sull’mRNA, Moderna necessita di un’infrastruttura IT che supporti una capacità di ​​calcolo potente e scalabile, nonché l’automazione e l’integrazione dei dati a livello aziendale. Per raggiungere il suo obiettivo, l’azienda ha iniziato a utilizzare il cloud Amazon Web Services, che è diventato una componente chiave che alimenta i processi di ricerca, sviluppo e produzione dei farmaci. Le potenti e flessibili capacità di elaborazione di AWS Cloud aiutano Moderna a ottimizzare i principi fondamentali del suo modello di business: velocità, scalabilità e costi. Inoltre, la funzione Good Manufacturing Practices è gestita da un ambiente IT GxP che Moderna ha integrato nel cloud AWS, abilitando così un ecosistema di applicazioni completamente integrato. Facendo affidamento su AWS Cloud, Moderna è in grado di ridurre il tempo necessario per far avanzare i farmaci candidati agli studi clinici e di aumentare l’agilità dei processi di ricerca, sviluppo e produzione. Con le capacità computazionali e di integrazione di AWS, in combinazione con il Drug Design Studio proprietario di Moderna, gli scienziati possono sviluppare l’idea per una proteina, ordinarla online ed eseguendo esperimenti preclinici su di essa, in meno di un mese anziché anni. Inoltre, AWS ha aiutato Moderna a convalidare la propria conformità GxP molto più facilmente di quanto sarebbe stato possibile in un data center locale. Scegliendo AWS, Moderna è stata in grado di crescere rapidamente fino a diventare una biotech da 550 dipendenti con 16 farmaci in cantiere e con la flessibilità e l’agilità per continuare a innovare.

GENALICE è una società biomedica di big data fondata nel 2011. I suoi 20 dipendenti sviluppano software all’avanguardia con l’obiettivo di ottenere le migliori diagnosi e trattamenti per i pazienti con malattie del DNA complesse. La startup possiede una soluzione di elaborazione e analisi dei dati che utilizza un software intelligente e basato su algoritmi per identificare i cambiamenti del DNA: GENALICE MAP Next-Generation Sequencing, suite di analisi dei dati. Questo approccio all’analisi consente di rilevare rapidamente i cambiamenti del DNA da campioni e l’analisi su larga scala implicando il controllo di interi gruppi o “coorti”. Fino a poco tempo fa, la dimensione della coorte analizzato più grande era di circa 500 individui, ma GENALICE voleva andare oltre arrivando a 800 individui per coorte. Per promuovere la sua visione, GENALICE ha lanciato il modulo di analisi di Population Calling della GENALICE MAP Suite, che inizialmente funzionava su server locali, ma l’infrastruttura disponibile non era in grado di scalare ai livelli necessari per poter eseguire l’analisi su 800 campioni di malati di Alzheimer. Per raggiungere il suo obiettivo GENALICE ha iniziato a ridisegnare il sistema di selezione della popolazione per essere eseguito su Amazon Web Services. Con il modulo Population Calling su AWS, la startup può elaborare un campione su un singolo nodo in soli sei minuti anziché 34 ore e raggiungere il suo obiettivo elaborando 800 campioni su 100 nodi in 60 minuti. Scegliendo AWS, GENALICE offre ai ricercatori la possibilità di eseguire le loro analisi su un numero limitato di nodi e di avere le risposte disponibili rapidamente e a basso costo. La startup mira ora a estendere il suo utilizzo di AWS e rendere la sua tecnologia disponibile su un modello self-service, rendendo accessibili le analisi su scala demografica al maggior numero possibile di ricercatori.

Share Button