Print Friendly, PDF & Email

Presentata alla 12ª edizione dell’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità la Ricerca 2018-2019 che, attraverso survey e casi studio, coinvolge ogni anno circa 200 attori. InterSystems ha presentato il caso dell’Azienda Sanitaria ULSS3 Serenissima, nata nel gennaio 2017 dall’accorpamento delle Unità Locali Socio-Sanitarie Veneziana, di Dolo-Mirano e Chioggia, con 8.000 dipendenti e 4 distretti Socio-Sanitari.
A gennaio 2018, grazie al supporto di InterSystems e alla funzione di medication management del sistema informativo ospedaliero unificato TrakCare, l’Ospedale “Madonna della Navicella” del Distretto di Chioggia ha avviato un progetto di prescrizione e somministrazione informatizzata del farmaco.
Con lo scopo di ridurre il rischio clinico per il paziente, il progetto aiuta a prevenire errori terapeutici ed eventi avversi. Oggi tutte le informazioni riguardanti il paziente sono sulla sua cartella clinica elettronica, con più controllo sulle procedure terapeutiche e meno errori di somministrazione, spesso causati da un’errata interpretazione delle informazioni.
“Grazie a un gruppo di lavoro multidisciplinare l’implementazione del progetto presso l’Azienda Sanitaria ULSS3 Serenissima ha avuto un esito estremamente positivo – spiega Cesare Guidorzi, Country Manager Italia di InterSystems. – Abbiamo sviluppato il progetto secondo un approccio iterativo in cui i referenti della struttura sanitaria sono stati costantemente coinvolti nel convalidare le configurazioni di sistema, risolvendo le criticità̀ e adattando il sistema alle esigenze della pratica clinica”.
Dati i benefici della farmacoterapia informatizzata, la Direzione Generale ha già in programma la digitalizzazione di un ulteriore step di processo, integrando il Sistema Informativo TrakCare con i carrelli automatizzati di reparto, per un ulteriore controllo sulla somministrazione del farmaco e una migliore gestione delle scorte.

Nessun articolo correlato
Share Button