Il cerotto wireless per la diagnosi a distanza è già realtà

Print Friendly, PDF & Email

cerotto L’innovazione arriva direttamente dagli States e, più precisamente, dalla University of Illinois i cui ricercatori hanno dato vita a un cerotto elettronico in grado di registrare le condizioni di salute di chi lo indossa e segnalarle a distanza per mezzo della tecnologia wireless.
Il nuovo ritrovato, che simula in tutto e per tutto la pelle umana, è stato presentato durante il 243esimo meeting nazionale dell’Exposition American Chemical Society. Si tratta di un nuovo device, dello spessore di un capello, i cui sensori sono capaci di monitorare 24 ore su 24 ore il cervello, il cuore e l’attività dei muscoli in maniera assolutamente non invasiva, segnalando eventuali disfunzioni e segni precoci di malattia.
Dalle parole del prof. John Rogers, responsabile del progetto, si è potuto apprendere che l’iniziativa è già in avanzato stato di lavorazione e si può prevedere l’immissione del prodotto sul mercato già entro la fine di quest’anno.

Nessun articolo correlato
Share Button

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>