I dentisti friulani utilizzano la chirurgia computer-guidata

Print Friendly, PDF & Email

406584400In fortissima espansione in Friuli Venezia Giulia il ricorso al sistema computer-guidato per programmare e installare impianti nelle bocche dei pazienti.

E’ la nuova frontiera della chirurgia su cui l’Aio, l’associazione italiana odontoiatri del Fvg, insieme al Coordinamento regionale dei dentisti, composto anche dall’Andi con la ‘supervisione’ della Commissione albo odontoiatri dell’Ordine dei Medici, ha chiamato a raccolta gli specialisti, oggi, nel primo meeting su questo tema, all’hotel Là di Moret, con relatori di primo piano quali Marco Rinaldi, Luca Casalena e Roberto Ribaldi. Per il coordinamento Andi-Aio-Cao ha preso la parola l’odontoiatra Alessandro Serena: “La tecnica è altamente sicura e si sta diffondendo sul nostro territorio grazie al contestuale sviluppo di apparecchi radiografici in 3D che permettono di avere esami tridimensionali su cui applicare i programmi computerizzati”. Con questa tecnica è possibile, di fatto, entrare con la dentiera e uscire dallo studio odontoiatrico con i denti fissi, riducendo, se non azzerando, i traumi per il paziente e i tempi di attesa fra la fase del pre-impianto e la realizzazione dell’impianto stesso. Oltre a una maggiore precisione dell’intera operazione, in quanto la traccia dell’intervento viene preparata prima, consentendo di inserire nella bocca dei pazienti una sorta di mascherina-guida con tubi-guida dotati già dell’inclinazione che permettono di effettuare pochissimi tagli, si ottengono rapidamente i risultati.
Il futuro dell’alta tecnologia applicata al campo sanitario della bocca passa dunque attraverso le applicazioni alla chirurgia orale ed implantare dei software di pianificazione pre-chirurgiche. In questo modo si stanno determinando cambiamenti sostanziali nelle procedure diagnostiche e terapeutiche che stanno collocando Udine e tutta la Regione ai vertici della classifica d’eccellenza in questo campo. Le immagini tridimensionali della bocca di cui si avvale questa pratica di ultima generazione consente di trasferire alla fase chirurgica la pianificazione elaborata al pc, beneficiando delle ‘guide’ stereo litografiche da usare in tutte le situazioni cliniche (con o senza innesti, con o senza lembi). La chirurgia impiantare pc-guidata consente anche di superare gli ostacoli anatomici.

Nessun articolo correlato
Share Button

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>