HyperMed Imaging ottiene il marchio CE per il nuovo HyperView

Print Friendly, PDF & Email

HyperMed Imaging ha annunciato di aver ricevuto l’approvazione per l’applicazione del marchio CE per il sistema di imaging medicale HyperView che consentirà la distribuzione in Europa.
Il sistema HyperView è un dispositivo di imaging diagnostico portatile a batteria, non invasivo, utilizzato per valutare l’ossigenazione dei tessuti. Il sistema utilizza una tecnologia proprietaria per acquisire un’immagine diagnostica contenente dati relativi ai livelli di ossiemoglobina, ai livelli di deossiemoglobina e alla saturazione di ossigeno nel tessuto superficiale. La letteratura pubblicata ha dimostrato che HyperView può aiutare il clinico nel determinare se una ferita ha una perfusione sanguigna adeguata per guarire. Allo stesso modo il clinico può valutare se è necessario un intervento vascolare o una terapia aggiuntiva per migliorare la perfusione.
Mark Darty, Presidente e CEO di HyperMed ha dichiarato: “Ricevere il marchio CE per il nostro prodotto HyperView è una pietra miliare nei nostri sforzi di commercializzazione globale e non vediamo l’ora di lanciare le vendite nel mercato europeo. HyperView è un salto in avanti nella valutazione non invasiva della perfusione vascolare e dell’ossimetria tissutale. Quest’anno HyperMed prevede un’importante  presenza in teemini di marketing in occasione di conferenze di chirurgia vascolare, di cura delle ferite e di chirurgia ricostruttiva in Europa. Non vediamo l’ora di coinvolgere i professionisti medici e di opinion leader in tutta Europa per l’introduzione del nostro prodotto e della nostra tecnologia all’avanguardia. ”
Il dott. Bauer Sumpio, professore di chirurgia, radiologia e medicina presso la Yale Medical School, ha commentato: “Il prodotto HyperView fornisce un beneficio significativo nel determinare l’adeguatezza della perfusione regionale del piede nei pazienti con compromissione vascolare. È veloce, facile e fornisce una diagnostica affidabile rispetto ai dispositivi standard di assistenza esistenti. La chirurgia endovascolare, la cura delle ferite e la chirurgia ricostruttiva sono tutte aree importanti che potrebbero beneficiare dell’uso del prodotto. Il suo uso come strumento di screening prima di interventi vascolari o di varie terapie di guarigione delle ferite può documentare la necessità della procedura e la sua procedura di utilizzo può documentare il successo e l’efficacia di tali procedure. ”

Nessun articolo correlato
Share Button