Print Friendly, PDF & Email

È stata presentata, nell’ambito dell’evento TECH4HUMAN, davanti a una folta platea di professionisti della sanità, la nuova cartella infermieristica digitale realizzata da Fondazione Mondino in sinergia con il Gruppo GPI.

Si tratta di una soluzione che rientra nell’ambito del piano di rinnovamento dell’infrastruttura tecnologica intrapreso dall’Istituto pavese nel 2018: “Abbiamo previsto di investire in soluzioni innovative – ha commentato Livio Tronconi, Direttore Generale della Fondazione Mondino – che ci permettono di rendere ancora più efficienti i nostri processi assistenziali, con importanti benefici per i pazienti in termini di qualità e sicurezza, e con una significativa ricaduta anche per gli operatori, in termini di ottimizzazione di tempi e pianificazione delle operazioni”.

Il progetto prevede l’utilizzo sistematico delle reti wi-fi dedicate all’assistenza sanitaria a cui possono accedere computer portatili con tecnologia touch screen convertibili in tablet. Per ogni paziente è disponibile un piano assistenziale personalizzato, multiprofessionale e multidisciplinare: con semplici lettori dotati di tecnologia bluetooth, il codice a barre riportato sul braccialetto identificativo del paziente viene associato a una cartella che contiene tutti i dati clinici disponibili, incluso il piano terapeutico. Il singolo infermiere e il team di assistenza condividono e aggiornano le informazioni, ognuno secondo le proprie competenze.

Inoltre, al sistema è connesso un carrello dispensatore di farmaci robotizzato in grado di distribuire i farmaci da somministrare, e di fornire informazioni e proporre soluzioni di gestione della scorta e delle rimanenze.

Nessun articolo correlato
Share Button