Sanità e presidi

Inaugurata l’Unità Terapia Intensiva Cardiologica dell’Ospedale Martini di Torino

E’ stata inaugurata la nuova Unità di Terapia Intensiva Cardiologica dell’Ospedale Martini di Torino, un reparto ospedaliero dedicato alla cura di tutti i pazienti affetti da patologia cardiaca acuta in cui è richiesto un monitoraggio continuo dei sintomi, dell’elettrocardiogramma e dei parametri vitali.
Si tratta di un reparto di 6-8 letti in cui vengono ricoverati non solo i pazienti con infarto acuto ma anche con scompenso cardiaco refrattario, aritmie ipercinetiche e ipocinetiche minacciose, embolia polmonare.
Il ricovero è effettuato in regime d’urgenza e dura il tempo necessario alla stabilizzazione del paziente acuto. L’Unità di Terapia Intensiva Cardiologica è solitamente inserita nella Struttura Complessa di Cardiologia, in quanto il paziente quando raggiunge la fase di stabilità dopo la fase acuta viene trasferito nel reparto di cardiologia, in continuità assistenziale e funzionale.
La struttura che attualmente ospita la Cardiologia dell’Ospedale Martini, sita al II piano dell’Ospedale, venne progettata comprendendo sia il reparto di degenza che l’UTIC, in continuità fisica e funzionale.
L’UTIC è stata predisposta per ospitare 6 posti letto di terapia intensiva. Tale locale però non è mai stato utilizzato per lo scopo per cui era stato costruito ed i pazienti cardiologici acuti sono stati ospitati per anni in tre letti monitorizzati nei locali della Rianimazione.
Dal 4 aprile 2018 i pazienti cardiologici con patologia acuta (infarto miocardico principalmente ma anche scompenso, aritmie, embolia polmonare) vengono ricoverati nei sei letti monitorizzati dell’UTIC..
I pazienti sono sottoposti ad un monitoraggio continuo del ritmo cardiaco e pressorio. In caso di insufficienza respiratoria i pazienti possono essere supportati con la ventilazione assistita non invasiva, ed in caso di insufficienza renale acuta può essere attivata una emofiltrazione venosa continua (emodialisi). In presenza di aritmie a bassa frequenza può essere impiantato un pacemaker temporaneo in urgenza; la sala per l’impianto è adiacente all’UTIC. Non essendo il Presidio Ospedaliero Martini dotato di Sala di Emodinamica i pazienti che necessitano di coronarografia ed angioplastica vengono accompagnati in giornata presso le sale di emodinamica degli altri Ospedali dell’Azienda Città di Torino (Ospedale Maria Vittoria e Giovanni Bosco) e riportati nella struttura a fine procedura con trasporto protetto (medico ed infermiere).
L’UTIC è gestita da personale medico ed infermieristico qualificato e dedicato afferente alla Struttura Complessa di Cardiologia, diretta dalla Dott.ssa Alessandra Chinaglia.

More from Sanità e presidi

Ospedale di Rivoli: inaugurati il nuovo day hospital oncologico e multispecialistico e gli ambulatori di neurologia

Sono stati inaugurati il nuovo Day Hospital Oncologico e Multispecialistico e gli ambulatori di Neurologia dell’Ospedale di Rivoli. Per questo ospedale costituisce una novità assoluta ed un servizio aggiuntivo: consente infatti l’istituzione di attività finora inesistenti, come anche l’assistenza ai … Per saperne di più

Premiato il progetto dell’ospedale Mauriziano di Torino “VAI A CASA: la nostra presenza, competenza e i nostri valori ti sosterranno”

Il progetto dell’ospedale Mauriziano di Torino “VAI A CASA: la nostra presenza, competenza e i nostri valori ti sosterranno” ha vinto il primo premio IPASVI Torino e un contributo economico che ha consentito di implementare le azioni operative. Sono state … Per saperne di più