Print Friendly, PDF & Email

Anche quest’anno Carestream Health Italia rinnova la sua partecipazione al XIX Convegno Nazionale Associazione Italiana Ingegneri Clinici, in programma fino al 18 maggio all’Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro.

L’edizione di quest’anno dal titolo “Tecnologie, accessibilità, esiti: l’ingegneria clinica per una sanità di valore”, fornirà uno sguardo trasversale sulla sanità italiana, approfondendo temi di grande attualità, come la qualità dell’innovazione tecnologica, l’universalità delle prestazioni e l’importanza di porre attenzione sugli effetti output delle prestazioni.

Il convegno rappresenta per Carestream Health l’occasione per presentare alla platea degli ingegneri biomedici l’innovativo sistema radiologico mobile DRX Revolution Nano. Sfruttando la tecnologia Carbon NanoTube, una tecnologia “a freddo” che si differenzia dai tradizionali tubi termoionici, il nuovo sistema portatile DRX Revolution Nano costituisce la più recente applicazione di questa tecnologia sul mercato; un vero cambio di paradigma, in grado di raggiungere nuove efficienze energetiche e ridurre il peso del sistema pur garantendo elevata qualità d’immagine, affidabilità e riducendo il total cost of ownership.

Questo nuovo prodotto della multinazionale americana offre un design ultraleggero, fino all’80% in meno rispetto ai sistemi presenti sul mercato, una migliore manovrabilità e posizionamento del braccio al fine di acquisire esami in reparti critici, nelle camere di degenza più piccole, nei corridoi affollati, negli spazi ristretti dei reparti di terapia intensiva o tra le termoculle in terapia intensiva neonatale.

“Il Convegno AIIC rappresenta per noi e per tutti i professionisti della sanità un appuntamento molto importante, un’occasione di riflessione sul rapporto che intercorre tra qualità e accessibilità delle cure e, più in generale, sul futuro della salute del cittadino” – ha dichiarato Michele Ferrarese, Amministratore Delegato di Carestream Health Italia. “Carestream Health da sempre è impegnata nello sviluppo di soluzioni avanzate che portino benefici concreti sia all’operatore che al paziente. Puntare sull’innovazione tecnologica rappresenta in nuce non solo la nostra filosofia, ma anche la condizione necessaria per migliorare la qualità delle cure e l’efficienza nei diversi percorsi diagnostico-terapeutici”.

Share Button