Al via all’ASL TO3 il progetto sperimentale “Seguilaterapia”

Print Friendly, PDF & Email

Secondo l’AIFA, l’Agenzia Italiana del Farmaco, il 60% degli over 65enni italiani assume la terapia prescritta dal medico senza rispettare a dovere le indicazioni su posologia, tempi e modalità di assunzione. Ciò comporta possibili peggioramenti dello stato di salute, complicanze e maggior rischio di ricoveri, in particolare per le persone più fragili, come gli anziani.
Per contrastare questo fenomeno, è stato ideato un nuovo software, messo a punto da MTCS Srl con il supporto di Mylan,  ed il patrocinio di Federfarma, Federazione Ordini Farmacisti Italiani e Federazione Italiana Medici di Famiglia.
Proprio in questi giorni, questo nuovo programma si sta sperimentando sul territorio dell’ASL TO3.
“Seguilaterapia” è una piattaforma informatica che ad ogni scadenza avvisa il paziente, con un SMS, una telefonata o un avviso sulla APP del cellulare, della necessità di assumere il farmaco, rammentando nel contempo dose, modalità di assunzione e l’eventuale approssimarsi dell’esaurimento della confezione, evitando così possibili errori o dimenticanze.
L’adesione è semplice: il paziente deve recarsi in farmacia con il piano terapeutico redatto dal proprio Medico di Famiglia; il farmacista programmerà sul portale la terapia di ciascun paziente, indicando per ogni singolo farmaco quando e come deve essere assunto. L’elenco delle farmacie aderenti al progetto è reperibile sul sito www.seguilaterapia.it tramite la funzione Trova la farmacia.
L’ASLTO3 sta sperimentando il nuovo sistema sul territorio del Distretto Area Metropolitana Sud, in particolare con le farmacie e di Medici di famiglia dei comuni di Beinasco, Bruino, Orbassano, Piossasco, Rivalta e Volvera.
“L’aderenza terapeutica” chiarisce il Dott. Flavio Boraso,  Direttore Generale ASLTO3 “è un punto fondamentale per assicurare al paziente la massima efficacia delle cure ed è un obiettivo che si può raggiungere solo attraverso una stretta sinergia con le farmacie e i medici che hanno in carico i pazienti. Stiamo monitorando con il Distretto metropolitano Sud gli esiti di questa prima fase, per passare in seguito ad una diffusione più capillare su tutto il territorio, attraverso un’azione di promozione e coinvolgimento dei vari attori, MMG e Farmacie innanzitutto, cui va il nostro sentito grazie per il grande esempio di sinergia realizzato”.

Nessun articolo correlato
Share Button