A Desio le innovazioni in endoscopia ginecologica

Print Friendly, PDF & Email

Le innovazioni in endoscopia ginecologica approdano all’ospedale
di Desio. Al nosocomio della ASST di Monza si è infatti tenuto un corso di approfondimento sulle nuove tecniche organizzato dal Direttore della Struttura complessa di Ostetricia e Ginecologia dott. Guido Orfanotti e dalla dott.ssa Loredana Giacomantonio.
Durante il corso si sono confrontate le principali scuole di endoscopia italiana, con la
grande opportunità di poter seguire in diretta interventi chirurgici di isteroscopia e
laparoscopia eseguiti da chirurghi ginecologi esperti, figure di riferimento a livello
nazionale ed internazionale. La chirurgia endoscopica in ginecologia è stata in affrontata avendo come obiettivo le novità e le innovazioni della chirurgia oncologica, della tecnica isteroscopia, dell’endometriosi e della chirurgia uroginecologica, con uso di telecamera 3D di ultima generazione che, con la terza dimensione e l’uso di appositi occhiali da parte degli operatori, permettono di vedere come in chirurgia aperta laparotomica.
La sessione isteroscopica ha mostrato le ultime novità riguardanti sia la tecnica sia la
strumentazione. È stato presentato un nuovo approccio per la chirurgia delle
malformazioni uterine utilizzando in anteprima un miniresettore di ultima generazione. La dott.ssa Giacomantonio eseguendo una polipectomia con un nuovo mini-isteroscopio di 5 mm ha mostrato il vantaggio in termini di costi, rapidità, semplicità nell’esecuzione di una chirurgia mini invasiva indolore ambulatoriale senza necessità di ricovero.
“Ancora una volta – conferma il Direttore generale della ASST di Monza Matteo Stocco – si conferma la vocazione chirurgica delle nostre strutture aziendali. L’ospedale di Desio con i suoi professionisti si mette in luce a livello nazionale e internazionale per interventi complessi in laparoscopia, un numero destinato a crescere grazie alle nuove
strumentazioni”.
L’auditorium è stato rapito sia dalla completezza delle relazioni scientifiche che dall’abilità chirurgica degli operatori invitati con trasmissione diretta in sala degli interventi chirurgici eseguiti nella sala operatoria della ginecologia di Desio.
Il corso si è concluso con la sessione uroginecologica, con l’excursus delle tecniche
chirurgiche e con la presentazione della casistica operatoria del complesso intervento di promontorio sacropessia laparoscopico per prolasso di cupola vaginale dopo isterectomia che il dott. Orfanotti ha introdotto nella sua divisione e che esegue in maniera routinaria in quanto tra i massimi esperti mondiali.
“La Struttura complessa di Ostetricia e Ginecologia di Desio che esegue annualmente 400 interventi maggiori l’anno, la maggior parte in laparoscopia – sottolinea il dott. Orfanotti – ha dimostrato ancora una volta di essere all’avanguardia per quel che riguarda l’aggiornamento e la professionalità nelle patologie femminili più complesse, come quelle oncologiche ed endometriosiche. Ringrazio tutta l’équipe infermieristica della sala operatoria e del reparto di ginecologia di Desio che ancora una volta ha dimostrato competenza e preparazione”.

Share Button