A Bologna si parla di Salute 2.0

Print Friendly, PDF & Email

!cid__image003_jpg@01CD0C05 Sono aperte fino al 23 marzo le iscrizioni alla quarta giornata di formazione dedicata a chi opera nella comunicazione in sanità che quest’anno ha per tema “Salute 2.0: fra domanda e offerta di comunicazione”.

La giornata formativa è organizzata dall’Agenzia Informazione e Comunicazione della Giunta regionale, in collaborazione con l’Università di Bologna (Dipartimento discipline della Comunicazione) e Fondazione Pubblicità Progresso.

L’appuntamento è venerdì 30 marzo a Bologna (dalle ore 9 alle 16.30) presso il Dipartimento discipline della Comunicazione dell’Università, in via Azzo Gardino 23 (Aula A). La giornata è articolata in tre sessioni centrate sui seguenti argomenti: la gestione dell’informazione scientifica; l’offerta di interazione (siti, forum, app fra salute e benessere); le istituzioni, i social network e la promozione di salute (due case histories).

Tra i relatori: Gianni Paoletta di Nuto, il primo social network medico in Italia; Luca Carra dell’Agenzia di comunicazione medico-scientifica Zadig; Isabella Cecchini di Eurisko; Marco Grossi del portale Alfemminile.com; Giampaolo Girotti dell’Associazione nazionale dell’industria farmaceutica dell’automedicazione (Anifa); Donata Meroni, Deputy Head of "Programme Area and Knowledge Management" Unit SANCO C1- Commissione Europea (che illustrerà e spiegherà le motivazione e la strategia della la campagne); Alberto Contri di Pubblicità Progresso. Coordinano i lavori Roberto Franchini, direttore Agenzia Informazione e Comunicazione della Regione e Pina Lalli, docente del Dipartimento di Discipline della Comunicazione dell’Università di Bologna, ai quali sono affidate anche le conclusioni della giornata.

Nel corso della giornata, a partecipazione gratuita, la mattinata sarà dedicata ai temi dello scambio di informazione scientifica ai tempi del web 2.0 e in particolare all’esperienza di Nuto, il primo social network medico in Italia; alle agenzie di comunicazione medico-scientifica, con un focus sull’esperienza di Zadig. Saranno poi illustrati i dati della ricerca Eurisko sull’offerta di informazione sulla salute, su chi la promuove e quali strategie adotta. Si parlerà dell’esperienza dei forum sui temi di salute, in particolare del successo di Alfemminile.com e dell’app sviluppata da Anifa e dall’Unione nazionale consumatori sull’automedicazione. Altro tema trattato sarà quello delle tutele previste dal Garante della privacy per gli utenti di blog e siti web sul tema della salute (http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1870212#allegato1). Il pomeriggio sarà centrato su “iCoach”, la piattaforma online dell’Unione europea per la campagna anti-fumo under 34 e sulla nuova campagna crossmediale di Pubblicità Progresso sulla donazione degli organi.

Presenti con una postazione anche gli ex fumatori della campagna “Ex smokers are unstoppable” (Gli ex fumatori sono irresistibili) dell’Unione Europea. L’iniziativa anti-fumo europea è basata su iniziative di comunicazione incentrate su social media (pagina italiana FB con 6.000 utenti) e rete. Sarà presentato durante l’evento lo strumento on line che la UE mette a disposizione per smettere di fumare e che oltre 160.000 europei hanno utilizzato: iCoach. Gratuito e disponibile in tutte le lingue dell’UE, iCoach funziona analizzando l’abitudine al fumo dei suoi membri e fornisce consigli personalizzati su base giornaliera.

Share Button

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>